Comelit protagonista di alcuni dei complessi più smart e integrati di Mosca

22 Ottobre 2021

Comelit protagonista di alcuni dei complessi più smart e integrati di Mosca

Lusso, tecnologia e affidabilità. Mosca sceglie le linee eleganti e la qualità di Comelit per realizzare alcuni dei complessi più smart e integrati della capitale russa. Tre i progetti attivi su cui l’azienda bergamasca, leader nella videocitofonia e videosorveglianza, sta attualmente lavorando: Nebo, Prime Park e SohoNoho.

Nebo è una “business class familiare” composta da tre edifici con 1.560 appartamenti in totale che saranno equipaggiati con la videocitofonia Comelit. Si trova nella zona verde di Mosca, a pochi passi dal centro ma completamente immersa nella natura, su uno sfondo quasi fiabesco fatto di parchi e fiumi.

Prime Park invece è un progetto molto ambizioso, che arriverà a contare ben nove edifici e 3.500 appartamenti nei prossimi due anni. Un contesto esclusivo in cui, a dispetto dei grandi numeri, protagoniste assolute saranno la qualità e l’attenzione ai singoli dettagli, considerato che di italiano, oltre alla tecnologia Comelit, ci sarà tutto il design degli interni, affidato alla società di architettura Raboni Architetti.

SohoNoho rappresenta invece un edificio di classe premium che conta 356 appartamenti alle porte del centro storico di Mosca, in un contesto che regala grande serenità pur trovandosi nel cuore pulsante della capitale russa. Un panorama esclusivo, all’interno del quale troveranno posto anche diversi servizi riservati ai residenti tra cui una spa per coltivare il proprio benessere e diverse terrazze per godere appieno della splendida vista sulla città. “Per questo progetto in particolare – racconta Kirill Zelenitsyn, referente di Comelit in Russiaabbiamo provveduto a connettere tutto il sistema di videocitofonia. Qui piace molto la possibilità di personalizzazione degli spazi, basti pensare che quando si vendono case nuove viene consegnata solo la struttura, senza nemmeno pavimenti o intonaci, proprio per lasciare al compratore finale la possibilità di crearsi uno spazio completamente su misura. Noi abbiamo fatto praticamente la stessa cosa, predisponendo tutti gli appartamenti per il nostro videocitofono ma lasciando a ognuno la possibilità di scegliere quale modello di monitor installare. Un’altra sfida interessante di questo lavoro – prosegue – è stata l’integrazione nella pulsantiera esterna di un lettore compatibile con il sistema di controllo accessi Siemens, in un’ottica di piena integrazione dei sistemi, cosa che siamo stati in grado di fare grazie alla società xVoice, che è la nostra base di produzione a Mosca”.

Prime Park è un altro progetto legato alla videocitofonia, che si distingue però dagli altri per innovazione tecnica e tecnologica: “I lavori attualmente sono al primo stadio di tre – chiarisce il referente di Comelit Russia – e il nostro compito è quello di fornire una videocitofonia di altissima qualità, dotata di Call Log, che è in grado di registrare le attività avvenute in nostra assenza, registrando per esempio chi ci ha cercato e quando, oltre al MUG, che permette agli utenti di rispondere al citofono anche quando sono lontani da casa, direttamente dal proprio smartphone. Quando il visitatore arriva alla reception, il portiere effettua una chiamata all’inquilino tramite l’App Comelit, di modo che quest’ultimo possa vedere chi lo sta cercando. A questo punto il portiere chiede conferma all’utente e, se riceve l’ok, fa salire l’ospite. Si tratta di una soluzione unica nel nostro mercato, garanzia di sicurezza e protezione da eventuali truffe: ecco perché lo studio di architettura che si è occupato dei lavori, Dyer, si è affidato proprio a Comelit, unica azienda in grado di garantire la realizzazione di un algoritmo del sistema di videocitofonia che rispondesse a queste stringenti necessità”.

Rispetto ai due casi precedenti invece, SohoNoho si distingue perché, oltre alla videocitofonia, a Comelit è stata affidata anche la fornitura del sistema di videosorveglianza: “In questo caso abbiamo optato per un sistema di videocitofonia con monitor Maxi e pulsantiera 316 Sense, il gioiello dalle linee raffinate ed eleganti di casa Comelit, a cui va aggiunto l’impianto di 70 telecamere di sicurezza della serie Smart, lanciata lo scorso anno. Non solo: attraverso il proprio monitor Maxi anche i singoli utenti potranno visualizzare in diretta le immagini di alcune delle telecamere di sorveglianza del complesso: un servizio di sicurezza a 5 stelle e 360 gradi, per far sentire gli inquilini sempre protetti, in qualunque momento della giornata”.

 


Comelit Group S.p.A. - Via Don Arrigoni 5 - 24020 Rovetta S. Lorenzo BG Italy
tel. +39 0346 750 011 - fax +39 0346 71436 - email: [email protected] - [email protected]
P.IVA/C.F./Reg. Imprese BG 01546400167 - R.E.A. 216249 - Capitale Sociale € 3.000.000,00 Copyright ® 2021 COMELIT S.p.A. - All rights reserved - Credits - Garanzia vendite online - Privacy-policy - Disclaimer