22 Ottobre 2021

Un maxi-progetto per rendere più sicuri gli ospedali della Romagna

Nell’Azienda Unitaria Sanitaria Locale (Ausl) della Romagna, per rendere gli ospedali di Rimini, Riccione, Cattolica, Santarcangelo e Novafeltria ancora più smart e sicuri ci si è affidati a Comelit Group.

Obiettivo dell’Ausl romagnola era quello di innovare e incrementare la sicurezza dei propri ospedali; due nello specifico i servizi richiesti: il primo volto a monitorare con maggiore efficacia ed efficienza l’interno e l’esterno di diversi reparti grazie alla videosorveglianza Comelit; il secondo dedicato a garantire maggiore sicurezza nei parcheggi a pagamento delle varie strutture che ne sono provviste. “L’Ausl della Romagna, per l’ambito territoriale riminese, aveva la necessità di centralizzare nella control room di Rimini tutte le chiamate di emergenza dei parcheggi delle diverse strutture – spiega Cristian Giorgi, che in Comelit ricopre il ruolo di Product Specialist per l’Emilia Romagna e per le Marche -. Abbiamo risposto alle loro esigenze proponendo un sistema videocitofonico VIP che conta nelle varie strutture 22 postazioni esterne, in comunicazione tra di loro sfruttando l’infrastruttura di rete VPN preesistente che lega tutti gli ospedali della provincia”.

Gli ospedali del suddetto territorio erano già dotati di un impianto di chiamata di emergenza, “ma ormai era obsoleto e inoltre disponeva solo dell’audio – precisa Giorgi – Noi abbiamo fatto un upgrade sostituendolo con uno dotato anche del video, con telecamere in HD che possono offrire una visione chiara e ampia grazie all’obiettivo grandangolare”. Non una scelta puramente estetica, dunque, ma legata soprattutto a una questione di sicurezza, per garantire al personale in sala di controllo la piena visibilità su ciò che accade, anche in situazioni di emergenza, oltre a rappresentare un deterrente naturale contro il rischio di comportamenti non corretti.

Un intervento impegnativo, reso ancora più complesso dall’esplosione della pandemia di Covid-19, soprattutto in un’area così sensibile come quella di un ospedale. “Si è trattato di un lavoro di squadra – ammette Giorgi – che ha coinvolto i colleghi dell’ufficio commerciale e dell’assistenza tecnica della provincia romagnola: un’operazione importante che si è concretizzata in pieno lockdown, quindi in un contesto molto complesso per tutti, figuriamoci per una struttura sanitaria. La sfida maggiore per noi è stata sincronizzare al massimo il lavoro tra le diverse strutture, per smontare il vecchio sistema e montare il nuovo senza lasciare scoperto un servizio importante come questo. Grazie all’impeccabile lavoro e all’esperienza dell’azienda installatrice, siamo riusciti a concludere il lavoro in meno di 48 ore, senza riscontrare alcuna problematica e con un impatto pressoché nullo sulle attività degli ospedali”. Una vera e propria soddisfazione per Comelit, il cui principale obiettivo è sempre quello di essere costantemente vicino al cliente e soddisfare ogni sua esigenza al meglio.

La scelta del modello di pulsantiera da impiegare è ricaduta su Quadra a pulsanti: un posto esterno videocitofonico che diventa anche strumento di emergenza, a testimonianza della versatilità dei prodotti Comelit. Duttilità che si ritrova anche in termini di installazione e collegamento, tramite tecnologia POE, per una pulsantiera monoblocco che può essere posizionata ovunque. “Alcune sono state installate sopra le colonne che consentono l’ingresso delle macchine ai parcheggi – conferma Cristian Giorgi – altre invece direttamente sopra alle stazioni di pagamento, per coprire tutti i punti più sensibili”.

In ricezione, all’interno della sala di controllo dell’ospedale di Rimini, Comelit ha poi installato due monitor Maxi Vip, per permettere agli operatori di gestire anche più chiamate contemporaneamente, in modo da garantire un servizio celere e presente per tutti i visitatori che arrivano in auto a trovare i propri cari. Una tecnologia “intelligente”, studiata per semplificare la vita non solo degli operatori ma anche degli utenti: “Per fare un esempio – racconta Giorgi – se la chiamata arriva da una postazione all’ingresso/uscita di un qualsiasi parcheggio, da cui l’utente non riesce più a entrare o uscire, l’operatore può intervenire direttamente sull’apertura o chiusura della sbarra, anche da remoto e su qualsiasi struttura, in modo rapido e veloce”.

La qualità e la rapidità dell’intervento hanno garantito a Comelit un ottimo biglietto da visita, tanto da spingere l’installatore a rivolgersi all’impresa bergamasca anche per la fornitura e posa delle telecamere di videosorveglianza all’interno e all’esterno delle varie strutture sanitarie.

Un intervento che ad oggi conta circa 200 telecamere e 17 videoregistratori NVR già installati, “ma è solo l’inizio – continua il Product Specialist di Comelit Cristian Giorgi – perché i lavori sono ancora in pieno svolgimento”.

Di queste telecamere circa 120 sono state destinate alla struttura ospedaliera di Rimini, in sola funzione di visualizzazione per un più efficace monitoraggio dei pazienti ricoverati in Reparti dedicati alla emergenza sanitaria Covid-19. Gli interni dei 5 ospedali sono stati coperti con telecamere mini-dome o turrett, mentre all’esterno sono state posizionate quelle di tipo bullet. Diverse le tipologie di prodotto installate, sia della gamma Smart che di quella Advance, a seconda delle diverse esigenze delle strutture. La serie Advance, in particolare, si distingue per gli elaborati algoritmi di analisi e la tecnologia smart che, negli impianti con funzione di registrazione, permettono su istanza delle competenti autorità di polizia e/o giudiziaria, di cercare ed identificare un evento preciso in pochissimi istanti, anche all’interno di una registrazione di diverse ore. “Grazie alla sua incredibile capacità di analisi delle immagini è infatti possibile filtrare dal videoregistratore direttamente le immagini legate ad un singolo evento, risparmiando così tempo e risorse preziosi, compatibilmente alle prescrizioni in materia di privacy e videosorveglianza”.


Comelit Group S.p.A. - Via Don Arrigoni 5 - 24020 Rovetta S. Lorenzo BG Italy
tel. +39 0346 750 011 - fax +39 0346 71436 - email: [email protected] - [email protected]
P.IVA/C.F./Reg. Imprese BG 01546400167 - R.E.A. 216249 - Capitale Sociale € 3.000.000,00 Copyright ® 2021 COMELIT S.p.A. - All rights reserved - Credits - Garanzia vendite online - Privacy-policy - Disclaimer