Corporate | 27 settembre 2020

Gianni Lazzari, un viaggio lungo ed appassionato durato oltre 50 anni

A seguito delle nuove nomine del Consiglio di Amministrazione avvenute lo scorso luglio, Gianni Lazzari, uno dei padri fondatori di Comelit, è stato nominato Past President.

A nome di tutti gli azionisti e di tutto il Consiglio di amministrazione – commenta Silvia Brasi – desidero ringraziare con grande affetto, stima e riconoscenza per il grande contributo che ha dato allo sviluppo di Comelit proprio Gianni Lazzari”.

Dopo un’esperienza presso Italcementi, nel 1961 inizia il viaggio in Comelit di Gianni Lazzari. Un viaggio lungo ed appassionato caratterizzato dallo stesso spirito d’innovazione che ancora oggi contraddistingue il Gruppo. Il suo arrivo porta con sé una prima rivoluzione, il passaggio tecnologico dalle valvole ai transistori, un’evoluzione che ha determinato notevoli vantaggi in casa Comelit: “I transistori avevano costi e dimensioni molto ridotte rispetto alle valvole, a fronte di una vita media di gran lunga maggiore. Questo cambiamento è stato il primo di una serie di importanti successi che hanno permesso la crescita dell’azienda che oggi conosciamo” commenta il signor Lazzari.

Un anno dopo riporta Comelit alle proprie radici spostando la sede da Bergamo a Clusone e seguendo in prima persona la costruzione dei due immobili di Rovetta, rispettivamente nel 1969 e nel 1979, che sono oggi il cuore pulsante del Gruppo. Gli anni ’70 hanno rappresentato l’inizio dell’espansione europea e Gianni Lazzari ha contribuito fortemente ad avviare le prime vendite all’estero, nello specifico in Francia e in Belgio. Sul finire della decade fa un ulteriore passo avanti diventando responsabile della logistica, produzione, pianificazione e acquisti iniziando la vera e propria scalata verso il Mondo.

Arrivano gli anni ’80 e con loro anche i primi viaggi oltreoceano, nel 1977 Gianni Lazzari sbarca per la prima volta in Giappone, dove riesce a trovare dei validi partner per la realizzazione di semilavorati e per l’approvvigionamento di tubi catodici di una qualità molto elevata. Successivamente sposta gli acquisti dal Giappone alla Korea e infine a Taiwan. Questo fino al 1985, anno di particolare rilevanza perché contrassegna una delle principali conquiste di Lazzari, le terre inesplorate della Cina. Esattamente 35 anni fa fu il primo imprenditore del settore a varcare le porte del Paese del Sol Levante, un territorio all’epoca ostile, come ci racconta: “Le strade asfaltate erano pochissime, i ponti ancora non esistevano e i fiumi si attraversavano in barca, le comunicazioni avvenivano prettamente via fax e per spostarsi era necessario utilizzare la bussola o la cartina, tutti sapevano quando partivo ma nessuno sapeva quando sarei rientrato“. Le missioni professionali pionieristiche di Lazzari determinarono un passaggio fondamentale per la crescita di Comelit che poteva contare su una più articolata rete di fornitori strategici che di fatto ha consentito al Gruppo di approvvigionarsi di componentistica, semilavorati ma più in generale di tecnologie, ottenendo vantaggi sia sul piano innovativo sia sul piano competitivo.

Un uomo dalle mille risorse, dal 1987 al 1999 assume il ruolo di amministratore di Comitplast, azienda satellite del Gruppo, sita anch’essa in Val Seriana e specializzata nello stampaggio di materie plastiche. Nel 1989 fonda invece l’atletica Comelit Bergamo, culla di uno dei più importanti siepisti e mezzofondisti italiani degli anni ’90, Francesco Panetta, vincitrice per 3 anni dei campionati italiani di corsa campestre per squadra e detentrice di 14 titoli individuali italiani, tre europei e due mondiali. Negli anni ’90 Lazzari consolida il proprio ruolo in Comelit assumendo, nel 1994, la carica di Vice Presidente, nel contempo continua ad espandere l’azienda avviando produzioni in diversi paesi europei e diventando il primo imprenditore italiano ad aprire un’unità produttiva di elettronica a Tirana. Il culmine della sua carriera viene raggiunto nel 2017, anno in cui viene insignito della carica di Presidente di Comelit Group, segnando l’apice di un viaggio durato oltre 50 anni, colmo di importanti traguardi e successi.


Comelit Group S.p.A. - Via Don Arrigoni 5 - 24020 Rovetta S. Lorenzo BG Italy
tel. +39 0346 750 011 - fax +39 0346 71436 - email: [email protected] - [email protected]
P.IVA/C.F./Reg. Imprese BG 01546400167 - R.E.A. 216249 - Capitale Sociale € 3.000.000,00 Copyright ® 2020 COMELIT S.p.A. - All rights reserved - Credits - Privacy-policy - Disclaimer