Corporate | 16 luglio 2019

Venice FSE – Fire Safety Engineering

Il prossimo 17 maggio nella splendida location dell’Isola di San Giorgio a Venezia si terrà il primissimo congresso sulla Fire Safety Engineering, un approccio alla complessa materia della prevenzione incendi, di tipo prestazionale, seguito per lo più nei paesi anglosassoni.

Questa strategia si propone come valida alternativa al tradizionale approccio prescrittivo, il quale ha portato negli anni ad avere un numero spropositato di norme e decreti su cui far affidamento, che ancora oggi garantiscono al progettista un risultato progettuale in linea con i concetti in essi contenuti, ma che talvolta non tengono conto delle reali necessità delle attività, se non quelle generiche indicate in queste norme. Ovviamente questo sistema progettuale è del tutto valido e comprovato nella sua efficacia, ma mai come oggi, si rende necessario un cambio culturale verso soluzioni più prestazionali e maggiormente performanti.

La Fire Safety Engineering si basa, infatti, sulla dinamica evolutiva dell’incendio tramite l’applicazione di idonei modelli di calcolo. Ciò la rende una strategia estremamente flessibile, che fornisce la capacità di ridurre al minimo gli interventi di adeguamento, garantendo una protezione maggiore.

Il congresso Venice F.S.E. nasce dalla visione degli ingg. Domenico Rossi e Diego Sartorello con la preziosa collaborazione dell’associazione Prevenzione Incendi Italia.

La mission del congresso è quella di diffondere la cultura della Fire Engineering in Italia al fine di colmare la lacuna culturale che la mancanza di corsi di laurea, nelle facoltà d’ingegneria italiane, ha generato. Gli obiettivi posti dal congresso sono dunque i seguenti:

– far comprendere che la F.S.E. è l’unico approccio fondato su basi scientifiche per lo studio del fenomeno incendio e degli effetti su persone e cose;

– far comprendere che la F.S.E. non può non basarsi su conoscenze chimico-fisiche-matematiche (ma anche su altre scienze come psicologia e fisiologia quando l’oggetto di indagine è il comportamento umano);

– far comprendere che la F.S.E. in Italia è poco diffusa e ancor meno valorizzata, pur essendo lo strumento per eccellenza per affrontare e risolvere le problematiche dell’incendio;

– permettere, finalmente anche in Italia, un confronto di alto livello su tematiche scientifiche ignorate dalle università italiane.

Il congresso si rivolge ai professionisti che si occupano di progettazioni che prevedono la protezione dall’incendio, ai tecnici che si occupano di prevenzione incendi, ai tecnici degli uffici istituzionali, ai docenti universitari e ai loro studenti.

E Comelit come si inserisce in questo contesto? Innovare il modo di concepire i sistemi di rivelazione e allarmi incendi è la mission di Comelit.

Il panorama normativo sta cambiando, sempre più la prestazione è alla base della progettazione. Concepire un impianto di rivelazione e allarme incendio pensato in ambito di prestazione è quindi molto più efficace, rispetto ad un approccio prettamente prescrittivo. Capire le funzionalità di un dispositivo favorisce la comprensione delle sue reali potenzialità e quindi è meno difficile raggiungere la prestazione pensata e/o richiesta.

Basilare deve essere il coordinamento tra le varie figure professionali – professionista antincendio, progettista, installatore ma soprattutto committente. Comelit, con il suo team creato appositamente, è in grado di supportare tutte queste figure in modo chiaro e con elevate competenze, sin dalle prime fasi di progetto fino ad arrivare a fornire un pronto e presente supporto in fase di messa in servizio del sistema, insomma un vero partner che garantisce il massimo livello di prestazione possibile!

Di seguito una dichiarazione di Danilo Pedroncelli, PM della famiglia Fire:

“Lo scopo di Comelit è quello di fornire tutti gli elementi che permettano la realizzazione di un impianto in grado di elaborare tutte le informazioni provenienti dal campo, per poter prevedere e gestire gli eventi, allertare e guidare le persone nella gestione delle situazioni di emergenza, senza creare situazioni di panico. Il nostro concetto è che prevenire significa proteggere.”

Scopri qui l’offerta di Comelit per la rivelazione incendi!


Comelit Group S.p.A. - Via Don Arrigoni 5 - 24020 Rovetta S. Lorenzo BG Italy
tel. +39 0346 750 011 - fax +39 0346 71436 - email: info@comelit.it - export.department@comelit.it
P.IVA/C.F./Reg. Imprese BG 01546400167 - R.E.A. 216249 - Capitale Sociale € 3.000.000,00 Copyright ® 2019 COMELIT S.p.A. - All rights reserved - Credits - Privacy-policy - Disclaimer